La meringata al limone è un dolce estivo gustoso e fresco. Un vero e proprio inno alla dolcezza profumato agli agrumi e reso gustoso dalla crema e dalle meringhe. Queste ultime danno un tocco goloso che fa tornare tutti un po’ bambini. La torta ha un gioco di consistenze unico e speciale, da provare assolutamente. La ricetta è semplice quindi può essere proposta davvero in ogni momento: per dessert o per merenda.

Alla base utilizziamo la pasta frolla, nulla a che vedere però con la crostata di marmellata. Con questa crostata meringata l’aspetto più casalingo e rustico lascia spazio al dolce delle grandi occasioni, amato da grandi e piccini e che anche dall’aspetto risulta subito speciale. La pasta frolla da consistenza e importanza alla classica meringa, resa particolare ed estiva anche dal limone. Una volta preparata la base di pasta frolla ci si può davvero sbizzarrire, è un tipo di pasta adattabile e che sta bene un po’ con tutto.

La ricetta della meringata richiede circa 45 minuti, tenendo conto di avere già la pasta frolla pronta (ne servono 250 g circa). Questa la si può acquistare già fatta in rotoli, ma consigliamo di farla da sé: è semplice e ha tutto un altro gusto.

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta frolla (250g)

  • 125 g di farina
  • 50 g burro
  • 60 g zucchero
  • Mezzo uovo
  • 1 bustina vanillina

Crema al limone

  • 70 g burro
  • 130 g zucchero
  • 2 uova
  • Succo e scorza di 2 limoni

Occorrono poi:

  • 300 g meringhe
  • 500g di crema pasticcera

Ricetta

Innanzitutto prepariamo la pasta frolla. Versate la farina setacciata in una spianatoia, aggiungendo del burro ammorbidito tagliato grossolanamente, lo zucchero, l’uovo. Impastate con vigore con le mani. Quando l’impasto ha una consistenza buona ed è abbastanza omogeneo, aggiungete la scorza di limone e la vanillina. Continuate ad impastare sino ad avere un composto omogeneo e morbido. A questo punto fate un panetto con la pasta frolla, avvolgetela in carta forno e mettetela in frigorifero prima di utilizzarla. Deve riposare lì per 30 minuti.

Trascorso questo tempo, la pasta frolla va stesa con un mattarello su della carta da forno, riposta in uno stampo e modellata, facendola aderire bene ai bordi dello stampo (va bene uno stampo di 24 cm di diametro) e tagliando le eccedenze. Il fondo della frolla va bucherellato con una forchetta. La pasta frolla va cotta senza gli altri ingredienti della torta, per fare in modo che rimanga della giusta forma a coppetta, nel centro vanno messi o dei legumi secchi oppure degli appositi pesi. Una volta preparata in questo modo, la pasta va cotta in forno a 180 gradi per 20 minuti. La base poi va fatta raffreddare.

Proseguire nel frattempo con la crema al limone: in una ciotola riunire tutti gli ingredienti elencati e sbatterli con uno sbattitore elettrico per amalgamarli. Il composto va messo poi a cuocere a bagnomaria. Una volta che la crema risulta densa, spegnere il fuoco. La crema va setacciata, per eliminare i grumi ed i pezzetti di limone. La crema va fatta raffreddare. Ad essa vanno aggiunti 500g di crema pasticcera fredda.

Stendere la crema pasticcera al limone nella base di pasta frolla, cercando di rendere la superficie liscia. Distribuite abbondantemente le meringhe sopra, spezzettandole grossolanamente con e mani, ne risulta una superficie nodosa e mossa. Utilizzando un cannello o mettendo la torta per 2 minuti sotto il grill del forno, la meringa si dorerà. La torta è pronta, va servita fredda e conservata in frigorifero.